Seleziona la tua lingua: 

LA PRIMA VISITA:

Nella parte iniziale della prima visita si svolgerà una raccolta anamnestica in cui il paziente, guidato dalle mie domande, parlerà del problema per cui è venuto, del suo stato di salute attuale, dei traumi principali e degli eventi più rilevanti della sua storia clinica.

L’anamnesi ha lo scopo di escludere una serie di condizioni che necessiterebbero un rinvio medico e in secondo luogo mi consente di considerare tutte le strutture corporee che potrebbero essere coinvolte nel fastidio/dolore lamentato dal paziente.

Successivamente, tramite test ortopedici e palpatori, viene individuato il tessuto che sta causando il dolore. Una volta localizzato, tramite un esame obiettivo viene studiato il modo in cui il paziente gestisce il proprio carico, valutando le inclinazioni del bacino e le curve della colonna vertebrale.

L’esame obiettivo avrà lo scopo di valutare la presenza di eventuali alterazioni della funzione di muscoli, organi e articolazioni al fine di comprendere lo schema di funzionamento del paziente e studiare un piano di trattamento mirato che integri le disfunzioni trovate con il sintomo riferito.

Il trattamento che seguirà non sarà quindi necessariamente rivolto al tessuto dolente o coinvolto, ma terrà conto del paziente nella sua unità e avrà il fine di ottimizzarne le capacità adattative e consentire un ripristino armonico dello stato di salute.